Attività

  • Corsi di danza contemporanea /teatrodanza, danza classica, tango argentino, danza africana danza del ventre, hip hop, la danza come gioco del corpo (per bambini dai 5 ai 10 anni), la gioia della danza (per tutte le età)

    CENTRO PER LA FORMAZIONE DEL DANZATORE CONTEMPORANEO

    Danza contemporanea, Teatrodanza, Tecnica Graham, danza classica per il danzatore contemporaneo, improvvisazione musica-movimento Danza contemporanea ( Teatrodanza). Le lezioni verteranno sulle seguenti tematiche: Il corpo : le parti e il tutto . Il respiro soffio del movimento. Il movimento e la danza si realizzano nello spazio e nel tempo. Il corpo è di per sé portatore di tempo. Energia, flusso, “qualità” del movimento.. I principi dinamici.. Il corpo e la voce.. Improvvisazione danza-musica dal vivo. Insegnante e direttrice artistica : Flavia Bucciero, danzatrice, coreografa, danzaterapeuta APID, di origine napoletana, è direttrice artistica della compagnia Movimentoinactor Teatrodanza, per cui ha creato più di quaranta coreografie. Si laurea a Napoli con una tesi su Antonin Artaud. La sua formazione in teatro, mimo corporeo, danza contemporanea, avviene prima a Napoli poi a Parigi, dove studia mimo corporeo presso l’Ecole de Mime di Etienne Decroux. Presso la Ménagerie de Verre, studia danza contemporanea con C. Trouillas ( danzatore del nucleo di origine del Tanztheater di Pina Bausch ed egli stesso coreografo), danza Buto giapponese con Ko Muroboushi. Ha seguito numerosi seminari con danzatori e coreografi, fra i quali si ricordano : Dominique Dupuy , Didier Theron, la danzatrice e coreografa di danza Buto Carlotta Ikeda, con i coreografi israeliani Amos Hetz, Rami Be’er, con Lia Robatto, Ha svolto studi sulle danze etniche ( tammurriate, danza greca presso la scuola di Nely Dimoglou a Rodi; danza spagnola con Elena Villar e Carmen Fuentes in Italia; danze arabe con Djamila Henni Chebra , danza egiziana orientale con Mohamed Reda a Parigi, danze orientali e nord-africane con Elhadi Cheriffa, danza indiana Bharata Natyam con Nuria Sala Grau ) ricercando una sintesi fra la danza contemporanea e i segni delle danze del Mediterraneo e dell’Oriente. Nel 1990 ha conseguito l’idoneità come assistente alla regia durante le selezioni del Laboratorio Lirico di Alessandria. Si diploma, nel 1996, in danzaterapia presso il Centro Toscano di Danzaterapia di Firenze, in seguito a quattro anni di corso con Maria Fux (coreografa argentina, caposcuola in danzaterapia), Lilia Bertelli (coreografa e danzaterapeuta), Fiorella Cappelli (musicista e musicoterapeuta), etc… Dal 2001 è iscritta all’APID (Associazione Professionale Italiana dei Danzamovimentoterapeuti). Ha studiato expression primitive con F.Schott Billmann.

    Insegnante: Andrea Omezzolli, danzatore, coreografo. Studia con R.Fiumicelli, J.Butnariu, E.Mersi, B.Poer, M.Van Hoecke. Frequenta stages con J.Stanzack, P.Mereu, M.Abbondanza. Consegue l’attestato di qualifica professionale per danzatori diretto da Micha Van Hoecke e il diploma di balletto classico metodo R.A.D. Lavora per teatri e compagnie, fra cui, Teatro Litta (Milano), Compagnia L’Ensemble di M.V.Hoecke, Movimentoinactor di F.Bucciero (Pisa), Fondazione Sipario (Cascina-Pisa). E’ autore di diverse coreografie.

    Tecnica Graham. Le lezioni sono composte da un intensa serie di esercizi al suolo ed in piedi e da variazioni liriche e ritmiche che proiettano i corpi nello spazio (floor work – standing work – across the floor ). Si sviluppano con cura i principi fondamentali di movimento del centro del corpo quali il concetto di contrazione, di opposizione e la dinamica delle spirali con l’ausilio di un linguaggio significativo ed organico che esalta la gioia del danzare.

    Insegnante: Adria Ferrali, fiorentina di origine, si trasferisce a New York , dove vince una borsa di studio al Martha Graham Center of Contemporary Dance e danza come solista con il Martha Graham Ensemble ed il Pearl Lang Dance Theater, in seguito è invitata ad unirsi alla Martha Graham Dance Company. In Europa è stata assistente e dimostratrice di Yuriko Kikuchi al Dutch National Ballet di Amsterdam ed è stata insegnante ospite e coreografa per la scuola del Royal Danish Ballet a Copenhagen dal 2000 al 2007 e docente di danza moderna e coreografia alla Balletakademien di Goteborg in Svezia dal ’99 al 2005. Ha tenuto stage internazionali e corsi di specializzazione alla danza presso numerose accademie di danza della città di Berlino, all?University College of Stockholm ed alla Scuola di danza del Teatro alla Scala di Milano, al Boston Conservatory negli USA e con il permesso della Martha Graham School of Contemporary Dance di New York ricostruisce il balletto “Diversion of Angels” di Martha Graham.

    DANZA CLASSICA LIVELLI PRINCIPIANTE, INTERMEDIO, AVANZATO

    Livello principiante e intermedio , insegnante: Sari Makela. Svolge attività di ginnasta artistica a Kokemaki effettuando competizioni a livello nazionale. Frequenta corsi per istruttori prendendo l’abilitazione di insegnamento. Si trasferisce in Italia a Pisa dove studia danza classica con il coreografo, insegnante e ex-ballerino di New York City Ballet, Michael Puleo. Inoltre, approfondisce le conoscenze di danza classica con Viviana Mitrù, ex-collaboratrice di Carla Fracci , con Francesca Carignani e George Bodnarciuk. Studia con Marina Van Hoeck e Elena Giannotti. Si diploma all’ Accademia Nazionale di Danza di Roma.

    Livello intermedio-avanzato, insegnante: Andrea Omezzolli

    EDUCAZIONE ALLA DANZA E AL MOVIMENTO: DANZA COME GIOCO DEL CORPO (PER BAMBINI DAI 5 AI 10 ANNI ) I bambini nell’arco di età dai 5 agli 10 anni hanno bisogno di trovare forme per esprimere le proprie potenzialità corpo-mente in maniera totale. Questo è possibile attraverso la danza che mette in gioco il corpo del bambino e al tempo stesso le sue capacità creative e di invenzione. e , al tempo stesso, promuovere una continua verifica col mondo esterno e con gli altri, con il ritmo, la musica, lo spazio

    Insegnante : Alessandra Pugliese. Studia danza classica, jazz, contemporanea. Approfondisce lo studio della danza contemporanea con alcuni dei maggiori insegnanti e coreografi in ambito nazionale e internazionale. E’ stata assistente alla coreografia di alcune produzioni di spettacolo della compagnia Movimentoinactor. Ha condotto numerosi laboratori di danza sia in ambito scolastico che extrascolastico per bambini e giovani dai 4 ai 13 anni.

    DANZAINSIEME PER TUTTE LE ETA’: LA GIOIA DELLA DANZA

    CORSI DI DANZAMOVIMENTOTERAPIA

    Danzaterapia per adolescenti fuori linea, per persone diversamente abili, con applicazione dei principi della danzaterapia di Maria Fux e di expression primitive di F.Schott-Billmann

    La danzaterapia ha come obiettivo il raggiungimento di una profonda armonia fisica e mentale. Serve a risvegliare la danza che in embrione è in ciascuno di noi, attraverso immagini e suggestioni che provengono dal mondo della natura, da esperienze di vita, da archetipi fondamentali per la conoscenza dell’esistenza, concepita in maniera universale. La danzaterapia consente a ogni individuo, a qualsiasi età, con qualsiasi possibilità motoria, di esprimere le parti più profonde, le emozioni, a ricostruire un legame e un equilibrio fondamentale tra corpo e psiche. La danzaterapia stimola, inoltre, un rapporto consapevole e integrato di comunicazione con gli altri. Insegnanti: Flavia Bucciero e team didattico Movimentoinactor

    I corsi di danzaterapia per adolescenti fuori linea vengono realizzati con la collaborazione di Maria Grazia Sbragia Maria Grazia Sbragia, si è laureata in Psicologia all’Università di Padova nel settore della Neuropsicologia dello Sviluppo con una tesi sull’Autismo. Ha conseguito il Corso di Perfezionamento di II livello in Neuropsicologia Clinica all’Università di Reggio Emilia ed è diplomata in Psicoterapia Integrata ad Orientamento Interpersonale presso il Dipartimento di Psichiatria, Biotecnologie, Biochimica e Neuroscienze dell’Università di Pisa. Attualmente è in formazione presso la Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Funzionale Corporea W. Reich di Firenze. Dal 2008 è collaboratrice dell’associazione culturale e compagnia Movimentoinactor Teatrodanza per la realizzazione di progetti di danzaterapia.

    DANZE DEI POPOLI

    TANGO E FOLKLORE ARGENTINO Insegnante Oscar Daniel Nuñez Silvera. Danzatore e coreografo di tango di notevole esperienza internazionale (Argentina, Brasile, Cile, Paraguay, Portogallo, Spagna, Uruguay). Si diploma in danze folkloristiche presso l’Accademia di Danza dell’Uruguay. Studia metodologia e pratica dell’interpretazione e insegnamento delle danze argentine presso i corsi di formazione del Ministero di Educazione e Cultura di Montevideo (Uruguay) Ha danzato nella Compagnia Ufficiale del M.E.C (Ministero di Educazione e Cultura) dell’Uruguay ( Ballet “Danzamerica”). E’ entrato a far parte della Compagnia “Uruguay Tango” realizzando spettacoli in diverse parti del mondo. All’Expo Lisbona ’98 rappresenta l’Uruguay con una sua coreografia di Tango. Ha fondato la compagnia di Tango e Folklore Garufa.

    DANZA DEL VENTRE Insegnante: Elvira Todaro artista e studiosa interessata al tema del viaggio e del folklore, approfondisce lo studio della Danza Medio Orientale (più conosciuta come Danza del Ventre) con diverse insegnanti tra le quali Mouna Bounouar, Wael Mansour, Ronit Mandel Abrahami e consegue il Diploma di Insegnante di Danza del Ventre con Jamila Zaki a Milano, percorso riconosciuto dall’ANMB (Associazione Nazionale Maestri di Ballo).
    Danza di espressione africana. Insegnante: Ester Obiang Ndong. Studia danza classica, danza modern-jazz, tip-tap. Studia a Roma danze tradizionali della Nigeria con Stephen S. O. Emejuru,, danza di espressione africana presso il Centro di danza pluriafricana e delle culture del mondo con George Momboye a Parigi e presso il Centre Etude Artistique “6ème Parallèle” a Bordeaux con Vincent Harisdo. Da diversi anni insegna danza di espressione africana in Toscana

    HIP HOP L’hip hop è un movimento culturale nato in prevalenza nelle comunità Afro-Americane e Latino-Americane del Bronx, quartiere di New York, verso gli anni 1970. Cuore del movimento è stato il fenomeno dei Block Party: feste di strada, in cui i giovani afroamericani e latino americani interagivano suonando, ballando e cantando. Parallelamente il fenomeno del graffiti writing contribuì a creare un’identità comune in questi giovani che vedevano la città sia come spazio di vita sia come spazio di espressione. Dagli anni 1980, gli aspetti di questa cultura hanno subito una forte esposizione mediatica varcando i confini americani ed espandendosi in tutto il mondo. E’ un genere di danza particolarmente adatto a ragazzi e giovani

    Insegnante: James Clayton Kofi Dobson, ballerino e insegnate di Hip Hop (newstyle, popping,house, krump,hype, docking) di origine ghanese. E’ ballerino ufficiale della cantante Kelly Joyce, con cui ha realizzato alcune tournée ed è presente in due suoi videoclip. Ha lavorato con altre artiste come Irene Fornaciari (figlia di Zuchero) nella canzone spiove il sole ed è presente nel suo videoclip. Insieme al suo compagno di ballo, ha realizzato diversi spettacoli e sfide sotto il nome di Black Cyborg.

    LABORATORIO DI PITTURA PER BAMBINI Il laboratorio di pittura è volto a stimolare le innate capacità artistiche dei bambini, a fargli prendere coscienza delle molteplici possibilità di cui l’arte dispone, per esprimersi. Attraverso il gioco, il riuso dei materiali, le tecniche come il collage e l’uso della tempera, l’insegnante accompagna il bambino stimolando la sua fantasia in un vero e proprio percorso, non solo per imparare le varie tecniche ma anche per iniziare ad apprezzare le opere d’arte, intese come vere e proprie creazioni dello spirito. Pablo Picasso il piu grande pittore del XXsecolo diceva: “Tutti i bambini sono artisti. La questione è riuscire a rimanere artisti mentre si cresce.”

    Insegnante: Massimo Pasca, Laureato in Conservazione dei Beni Culturali alla Facoltà di Lettere e Filosofia di Pisa ,dipinge e illustra per numerose riviste esponendo sia in Italia che all’estero. Per due anni ha partecipato al progetto “Giocalarte- a scuola con gli artisti” promosso dal Comune di Pontedera e ideato da Matithyah, dove Massimo Pasca ha tenuto due corsi di pittura, per i bambini delle classi elementari. Massimo Pasca ha anche lavorato in Teatro come scenografo per il Teatro delle Celebrazioni di Bologna e il Teatro Verdi di Pisa. Il suo tratto viene spesso accostato a quello di Keith Haring pittore americano che ha dedicato parte della sua produzione al mondo dei bambini.

    La compagnia Movimentoinactor Teatrodanza nasce nel 1987, fondato da Flavia Bucciero . Da allora la compagnia ha iniziato un’intensa attività didattica, seminariale, di produzione e rappresentazione di spettacoli in varie Rassegne, Festival, Teatri d’Italia. Hanno collaborato con Movimentoinactor, costruendo la parte musicale degli spettacoli prodotti, musicisti di rilievo nazionale e internazionale fra cui Eugenio Colombo, Daniel Rivera, Giovanni Canale, Michele Rabbia, Paolo Fresu, Furio Di Castri, Giovanni Maier, Pierre Marcault, Carlo Rizzo, Pietro Tonolo. Le produzioni di Movimentoinactor si sono dunque caratterizzate per la composizione musicale originale, per lo stretto rapporto di costruzione musica-danza, e per l’esecuzione dal vivo della musica. Altra linea conduttrice dell’attività artistica consiste nella ricerca delle relazioni stilistiche e coreografiche che possono realizzarsi fra i segni delle danze del Mediterraneo e dell’Oriente con la danza contemporanea. Ha collaborato con il New Music and Dance Ensemble della New York University (diretto per la danza da Douglas Dunn) relativamente alla didattica ed alla creazione coreografica. Dall’aprile del 2000 è in residenza coreografica presso il Teatro Verdi di Pisa, con cui collabora per le attività di produzione, didattica, formazione del pubblico e promozione della danza. La compagnia ha prodotto più di quaranta coreografie. Parallelamente alle produzioni rivolte ad un pubblico adulto, realizza un’attività di produzione di spettacoli per l’infanzia e le giovani generazioni. Le sue produzioni per l’infanzia nate nell’ambito di Fare Teatro della Fondazione Teatro di Pisa sono distribuite, tra gli altri, da Fondazione Toscana Spettacolo. Realizza corsi e laboratori di danza e danzaterapia, sia rivolti agli adulti che ai bambini, sia in ambito privato, che in ambito istituzionale e scolastico, rivolgendosi in questo caso agli allievi delle scuole dalle materne alle superiori.

    Insegnanti diplomati e specializzati. Pavimentazione elastica studiata per la salute del corpo del danzatore. Lezioni di prova gratuite. Riduzioni sul costo dei corsi previste per studenti universitari, residenti quartiere Porta a Mare-CEP, per i soci Coop Sede corsi, laboratori e spettacoli: Teatri di Danza e delle Arti, via del Chiassatello, Corte Sanac 97-98, quartiere Porta a Mare (vicinanze fabbrica Saint Gobain) Ampio parcheggio gratuito a disposizione

    Informazioni: Tel. 050501463, cell. 3462267973, movimentoinactor@tiscalinet.it,

    attività didattica e di formazione

  • NavigArte 2012 NavigAzioni fra Danza Musica Arti visive

    Seconda edizione per NavigArte dal 9 settembre al 20 ottobre 2012. Con il sostegno di Comune di Pisa, Fondazione Pisa, Navicelli S.p.A, Fondazione e Museo Piaggio, Panchetti costruzioni

    La Rassegna NavigArte è giunta alla sua seconda edizione. Il suo fine è valorizzare il rapporto della città con le sue vie d’acqua: il Canale dei Navicelli, il fiume Arno, la vicinanza con il mare, come elementi che hanno sempre, nella storia della città, messo in relazione Pisa con altre città e con altre culture. Al tempo stesso ,un progetto che si connette con la storia e le tradizioni della città, ma attraverso i linguaggi dell’arte contemporanea e con il futuro di sviluppo di Pisa, lungo la direttrice verso il mare. La Rassegna è sostenuta dal Comune di Pisa, dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Pisa (oggi Fondazione Pisa), la Navicelli Spa, la Fondazione e Museo Piaggio, oltre che da altri sponsor privati. Realizzare una Rassegna, ubicata in un’area dove non esistono servizi culturali (Porta a Mare), ma che d’altra parte, sta vivendo un grande sviluppo edilizio, abitativo e commerciale, rappresenta, per noi, un investimento significativo. Riteniamo che sia importante, dati i risultati raggiunti nella scorsa edizione di NavigArte, proseguire con l’idea di una Rassegna che si radichi in questo territorio, che dia l’opportunità sia ai turisti (che sono presenti a Pisa e nelle località vicine) sia ai residenti del quartiere , sia ovviamente a tutti i cittadini pisani, di accedere a servizi culturali, in un’area ancora molto poco conosciuta, ma con molte potenzialità. Inoltre, il raggiungimento dell’area, risulta particolarmente agevole da tutta la regione Toscana e dall’Italia, per la vicinanza con le uscite delle autostrade e superstrada FI-PI-LI

    rassegne di spettacolo

  • NavigArte. NavigAzioni per le vie dell'Arte fra danza e musica. Corte Sanac-Pisa Museo Piaggio-Pontedera (PI) Dall'8 al 30 luglio 2011

    Con il sostegno di Comune di Pisa, Fondazione Cassa di Risparmio di Pisa, Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario, Fondazione Piaggio, Museo Piaggio, Navicelli S.p.a, Panchetti Immobiliare

    Pisa e le vie dell’acqua. Pisa e le vie dell’Arte. Pisa industriosa e industriale che colloca la sua parte produttiva in prossimità dell’Incile e del Canale dei Navicelli, che attraverso il fiume veicola le sue merci e la sua cultura verso il mare e da qui raggiunge i porti del Mediterraneo. Oggi nella contemporaneità, ma nel solco di una tradizione medioevale che allora, come oggi, consentiva di veicolare il portato della cultura toscana e pisana nel mondo e , al tempo stesso, di scambiare, di conoscere e di confrontarsi con altre culture. Da queste premesse nasce il nostro progetto che intende valorizzare i luoghi e gli spazi di Pisa e della provincia che con questa vocazione si sono confrontati nei secoli. In primo piano l’area ex-industriale , quella in particolare della Corte Sanac, riuscito intervento di recupero di archeologia industriale , l’area dei Navicelli, il museo Piaggio. Luoghi della città, e non solo, al tempo stesso, antichi e dalle memorie stratificate, ma che hanno recuperato nel presente una fortissima spinta propositiva e che oggi rappresentano la linea lungo la quale corre lo sviluppo di Pisa. Può, essere, in questi luoghi, immaginata una nuova operosità anche in termini culturali e artistici? E’ questa la sfida che ci poniamo con questa Rassegna e che già abbiamo iniziato qualche anno fa creando Teatri di Danza e delle Arti in Corte Sanac

    Pisa and its waterways. Pisa and its Art ways. This industrious and industrial city has its productive side near the Incile and the Canale dei Navicelli, it carries its goods and its culture across the river to the sea, and from here it reaches the Mediterranean ports. Today, in the present, but on the trace of a medieval tradition too, which now, as then, used to allow to spread the Tuscan and Pisan culture all over the world, and, at the same time, to exchange, to learn and to deal with other cultures.

    rassegne di spettacolo media

  • Stage di Danzamovimentoterapia con musica dal vivo "Ritmi della terra: pulsazione, forza, densità"

    Condotto da Flavia Bucciero, coreografa, danzamovimentoterapeuta APID Giovanni Canale, musicista (percussionista) e musico terapeuta Sabato 7 maggio 2011, dalle ore 10 alle ore 18

    Sabato 7 maggio 2011 . Analisi delle qualità della terra: forza, densità, pulsazione vitale. Relazione delle qualità della terra con il movimento, il flusso muscolare, l’articolazione nello spazio. Relazione con la musica dal vivo: le percussioni di diversa natura ( legno , metallo). Ritmo, pulsazione, densità e profondità del suono in relazione al movimento .

    La formazione è aperta a danzamovimentoterapeuti professionisti, danzamovimento terapeuti in formazione, psicologi, insegnanti, danzatori, attori, musicisti, musicoterapeuti

    Costo del laboratorio € 65

    Luogo: PISA Teatri di Danza e delle Arti, Via del Chiassatello, Corte Sanac 97-98 (vicinanze Saint Gobain , uscita superstrada FI-PI-LI, stazione ferroviaria, aeroporto). Possibilità di convenzioni per il pernottamento con My One Hotel Galilei (Hotel 4 stelle, 5 minuti a piedi da Teatri di Danza e delle Arti) : stanza tripla € 28, doppia € 32, supplemento singola € 25 a persona

    Informazioni. Tel. : 050531694, 050501463, cell. 3462267973, mail: movimentoinactor@tiscalinet.it, www.movimentoinactor.it

    danzaterapia

  • Rassegna MEDarte. Nuovi linguaggi del Mediterraneo (danza, musica, teatro) Presso la Rocca di Montopoli in Val d’Arno

    Dal 2005 al 2008 la Compagnia cura l’organizzazione e la direzione artistica della Rassegna MEDarte per il Comune di Montopoli in Val d’Arno. La Rassegna viene realizzata grazie al contributo del Comune di Montopoli, della Provincia di Pisa, della Cassa di Risparmio di San Miniato e alla collaborazione della Fondazione Teatro di Pisa. La Rassegna si svolge durante i mesi estivi: giugno-agosto. Particolarità della Rassegna è la realizzazione, ogni anno, di una nuova produzione di danza, pensata e creata per il poggio di Rocca di Montopoli.

    rassegne di spettacolo

  • Sabato 30 aprile 2011. Stage di danza e percussioni della Costa d'Avorio con Landry Nahi, Jean Luois Degre, Vie Wai. Spettacolo Danze e Suoni della Costa d’Avorio con il gruppo Awanè. Cena africana

    Stage di percussioni: dalle ore 13 alle 15 Stage di Danza con percussioni dal vivo: dalle ore 15 e 30 alle 18 e 30 Cena africana :ore 20 Spettacolo “Danze e Suoni della Costa d’Avorio” con il gruppo Awanè : ore 22 COSTI: € 30 stage percussioni € 30 stage danza con percussioni dal vivo € 10 cena+spettacolo € 7 solo cena € 7 solo spettacolo. Riduzione del 10% per i soci Djembe.

    PISA - Teatri di Danza e delle Arti, Via del Chiassatello-Corte Sanac 97-98 Cena presso Ristorante “I 4 Passi” di fronte Teatri di Danza Si consiglia la prenotazione entro il 26 aprile Per prenotazione solo Cena africana: “I 4 Passi” Tel. : 050500287 Per informazioni e prenotazioni Stage e Spettacolo: Teatri di Danza e delle Arti : Tel. 050501463, 3462267973, movimentoinactor@tiscalinet.it www.movimentoinactor.it, www.djembe.it

    CURRICULA INSEGNANTI

    NAHI LANDRY Nato ad Abidjan 1989. Figlio del danzatore e coreografo del Balletto Nazionale della Costa D’Avorio Nahi Alain, viene iniziato alla danza fin da bambino seguendo il padre alle prove del gruppo. Viene poi ingaggiato da varie compagnie della Costa D’Avorio, tra le quali Villa Kadji, Compagnie Aklisso, Compagnie International d’echange culturelle Djoleme, Compagnie Djenseba, Compagnie Gbozé. Acrobata e danzatore di maschere tradizionali diviene artista molto apprezzato in tutto il paese. Nel 2008 raggiunge suo padre a Firenze e si unisce alla Compagnia Giguywassa, dove tutt’ora danza e svolge la sua attività didattica.

    JEAN LOUIS DEGRE GNONKA Nato nel villaggio di Gueyo ( Soubre, Costa d’ Avorio occidentale ) nel 1984 viene iniziato alla musica e al canto fin da piccolo in quanto l’ intera famiglia è impegnata artisticamente : il padre canta e suona le percussioni tradizionali bete (ke-kle) lo zio (padre di Wai Vie ) è l’artista più conosciuto della regione. Il più piccolo di sei fratelli e cugini tutti percussionisti e cantanti, viene incoraggiato ad approfondire lo studio della musica e del canto in particolare dal maggiore, percussionista nella celebre fondazione Village Ki-yi (storica scuola, collegio e compagnia di musica danza e canto tradizionali della Costa d’ Avorio) così all’ età di dodici anni entra come percussionista nell’ associazione Awuane Club creato a Soubre da danzatrici e artisti di etnia bete per il recupero della tradizione musicale canora e coreografica della regione, considerata da sempre tra le più raffinate e ricche di tutta l’ Africa occidentale. A sedici anni lascia il villaggio e raggiunge il fratello ad Abidjan dove entra nella sezione giovanile della Compagnia Village Ki-yi : inizia così la sua carriera professionale; nel 2000 viene promosso nella compagnia principale, con la quale cominciano le tournéés africane ed europee fino al 2004 anno in cui si unisce alla compagnia Possounbo dove viene notato e scritturato dal Celebre Circo Mother Africa ( fondato in Germania, riunisce numerosi artisti provenienti da vari paesi africani ) Durante la tournéé europea 2007-08 decide in fine di rimanere in Italia dove raggiunge dopo tanti anni il cugino con cui aveva cominciato a suonare da bambino, Wai Vie già musicista della Compagnia Giguywassa. Arriva a Firenze nell’ aprile 2008 dove entra immediatamente a far parte della Compagnia Giguywassa come musicista ed insegnante.

    attività didattica e di formazione

  • Laboratori di interazione dei linguaggi dell’arte, presso l’Istituto d’Arte F. Russoli di Pisa

    Il laboratorio di interazione dei linguaggi artistici (danza, musica, pittura, tridimensionale, video, fotografia) nasce nel 1999, presso l’Itituto d’Arte di Pisa F. Russoli e presso l’Istituto musicale sperimentale di Pisa, nell’ambito delle attività curricolari, sulla base di un progetto del Movimentoinactor. Il laboratorio si sviluppa principalmente in collaborazione con l’insegnamento di educazione visiva del prof. Valerio Mezzetti. Negli anni collaborano gli insegnanti: Aldo Filippi, Roberto Martini, Manuela Lombardi. Flavia Bucciero cura la parte laboratoriale per la danza e della costruzione coreografica per il Movimentoinactor.

    Tutti gli elementi: danza, musica, immagine pittorica o struttura tridimensionale, immagine video, sono fra di loro estremamente fusi, in quanto nascono e si elaborano come materia stessa del laboratorio. L’esigenza di usare una musica, viene perché , da quella musica vengono tratti gli elementi per sviluppare un certo percorso coreografico , che a sua volta genera immagini, pittoriche o scenografiche. Altre volte è l’esigenza di esprimere emozioni attraverso il colore e il segno che genera una scelta musicale, in questo modo la creazione dei movimenti sarà influenzata dal segno e dal suono. Altre volte ancora un determinato imput musicale, un ritmo o un suono generano segni e colori che conducono nella costruzione di un percorso di movimento . Tutti gli elementi fra loro si fondono, incontrano, a volte scontrano, fino a non poter più riconoscere da dove parte il primo stimolo, perché sono nati e si sono sviluppati in stretto rapporto. Così a poco , a poco, durante l’anno, va costruendosi lo spettacolo come “work in progress”, finché appare riconoscibile un risultato che può essere consolidato da una struttura coreografica, musicale , pittorica , scenografica, da una scelta di costumi e luci.

    Dal laboratorio di interazione dei linguaggi artistici, nascono quattro spettacoli, in coproduzione tra Compagnia Movimentoinactor e Istituto d’Arte F. Russoli.

    attività didattica e di formazione media

  • Laboratori di danza per bambini nelle scuole dell’obbligo e corsi di aggiornamento per gli insegnanti

    Nel corso degli anni il Movimentoinactor realizza numerosi progetti di laboratori di danza, nelle scuole dell’obbligo, dalle scuole dell’infanzia alle scuole medie e corsi di aggiornamento per gli insegnanti. Fra tutti si ricordano il progetto “Corpo e movimento” realizzato per l’Amministrazione Provinciale di Pisa . Nel 2003 sono stati realizzati un laboratorio di formazione per gli insegnanti e sei laboratori di danza , indirizzati agli allievi dell’ultimo anno, in sei differenti scuole dell’infanzia di Pisa e Provincia. Dall’esperienza del laboratorio, viene realizzata nel 2004 una pubblicazione dal titolo omonimo del progetto ed un convegno, organizzati in collaborazione con la Provincia di Pisa.

    Un altro importante progetto in ambito didattico è stato realizzato nel 2006 , con 23 laboratori di danza in tutte le scuole dell’infanzia ed elementari del Comune di Montopoli.

    Il metodo di danza individuato per i laboratori, prevede anche l’applicazione dei principi della danzamovimentoterapia (metodo Maria Fux), specie per quanto riguarda l’integrazione di bambini con disabilità o provenienti da ambienti con disagio socio- culturale.

    Il Movimentoinactor si è specializzato, negli anni, nella realizzazione di laboratori di danza per le scuole dell’infanzia ed elementari.

    Parallelamente alla realizzazione di laboratori di danza per le scuole, si è andata sviluppando un’attività di produzione di spettacoli , pensata per i bambini e le nuove generazioni.

    attività didattica e di formazione media

  • Progetti di integrazione culturale

    La compagnia Movimentoinactor ha ideato e organizzato progetti di integrazione culturale come “Venuti dalla Sabbia”(1990) che puntava la sua attenzione sulla cultura araba, invitando diversi artisti magrebini a tenere seminari, mostre ed incontri, fra i quali lo scrittore Tahar Ben Jelloun (presente, tra l’altro, alla prima dello spettacolo del Movimentoinactor, ispirato al suo romanzo “Creatura di Sabbia “), la danzatrice Djamila Henni Chebra, il musicista Madani Elguelta.; “Media-terra-nea”( 1994), in relazione con la cultura flamenca, da cui è nato lo spettacolo “De l’immaginoso cavaliere Don Chisciotte della Mancia”, in collaborazione con una cantante e un danzatore di cultura gitana; “Le danze dei Rom” (1995), con la collaborazione di giovani donne rom . Ha collaborato con il Teatro Verdi di Pisa alla direzione artistica di una rassegna di danza etnica nell’ambito della stagione di danza del Teatro 1998/1999 e al progetto di spettacoli, seminari e incontri “Alle origini della danza: dall’India al Mediterraneo”. Collabora alla programmazione della Rassegna di Danza 2004 del Teatro Verdi di Pisa, invitando, in collaborazione con la Fondazione Teatro di Pisa, il coreografo e danzatore africano Georges Momboye e i suoi percussionisti a condurre stages di danza africana contemporanea per bambini e adulti e stages di percussioni e ad inaugurare la Rassegna di Danza con lo spettacolo “Tahaman”.

    progetti speciali

  • Progetti nell’ambito dell’applicazione della danzaterapia (diretti ad anziani, disabili, soggetti provenienti da ambienti con disagio socio-culturale)

    Nel campo dell’applicazione della danzaterapia in ambiti sociali differenziati, l’associazione ha realizzato i seguenti progetti: dal 1995 realizza con continuità un laboratorio di danzaterapia per anziani e disabili presso la propria sede, nel 1993 realizza un corso di danzaterapia per bambini down, finanziato dal Comune di Pisa, nel 1997 realizza in collaborazione con l’associazione J.Pollock il progetto L.I.A. : Laboratorio Interattivo di Artiterapie, finanziato dal Comune di Pisa, presso il Centro Diurno G.Berti e diretto a disabili dei comuni di Pisa, Cascina e della Unità Sanitaria n.5. Sempre nel 1997 realizza un laboratorio di danzaterapia per gli allievi della scuola media Fucini di Pisa, con integrazione di ragazzi disabili, finanziato dalla Circoscrizione 5. Per l’Istituto Tecnico-professionale C. Gambacorti di Pisa realizza nel 1999-2000 un laboratorio di danzaterapia per soggetti disabili, con la presenza, come auditori, di operatori di comunità allievi dell’Istituto. Nello stesso anno realizza per l’Istituto d’Arte di Pisa un laboratorio di danzaterapia per gli allievi dell’Istituto con integrazione di ragazzi disabili. Nel 2001 realizza il progetto “Danza, musica, scenografia per ripensare lo spazio e il tempo degli anziani”, nell’ambito del progetto del CERFE Capitale Sociale Locale nell’Area Pisana, finanziato dal Fondo Sociale Europeo. Realizza dal 1997 ad oggi, in maniera continuativa, laboratori di danza nelle scuole di ogni ordine (scuole dell’infanzia, elementari, medie e superiori), con integrazione di soggetti disabili e con problemi di disagio socio-culturale.

    danzaterapia media

  • Formazione del pubblico (incontri, convegni, conferenze)

    Nell’ambito della formazione del pubblico, la Compagnia ha organizzato numerosi incontri pubblici con danzatori, coreografi, artisti di diversa provenienza, giornalisti ed esperti di danza, con docenti universitari della facoltà di Lettere e Filosofia e del CMT (Cinema, Musica, Teatro) dell’Università degli Studi di Pisa che hanno messo a confronto le proprie discipline con la creazione del movimento e della danza. Fra tutti si ricordano i coreografi Rami Be’er della Kibbutz Contemporary Dance Company, Didier Theron della Compagnia omonima, Caterina Sagna, gli artisti Tobia Ercolino, Fabrizio Crisafulli, gli esperti di danza Elisa Guzzo Vaccarino, Gianfranco Vinay, Roberto Serafide Fratini. I docenti universitari Remo Bodei, Maurizio Iacono, Paola Bora, Manuela Paschi (facoltà di Lettere e Filosofia) Sandra Lischi, , Maria Ines Aliverti , Anna Barsotti (C.M.T.). In alcuni casi gli incontri sono stati realizzati in collaborazione con la Fondazione Teatro di Pisa per il ciclo “Attorno alla Rassegna di Danza”. Nel gennaio 2006 realizza un’importante convegno dal titolo “In dialogo Arte e Danza. Robert Rauschenberg, Merce Cunnigham, Trisha Brown” a cura di Tiziana Landra, presso la Sala Titta Ruffo del Teatro Verdi di Pisa

    progetti speciali

  • Attività seminariale

    La Compagnia ha realizzato, negli anni, numerosi stages e seminari , invitando danzatori, coreografi, musicisti. Gli stages Corpo-Suono, in cui veniva data la possibilità agli allievi danzatori di confrontarsi, prima nell’improvvisazione e poi costruendo sequenze di danza, direttamente con la creazione dal vivo della musica, con la partecipazione di musicisti come, Giovanni Canale, Eugenio Colombo , Paolo Fresu, Eugenio Sanna, ecc… Stages con danzatori e coreografi di ambito internazionale. Tra questi , si ricordano, in particolare, gli artisti provenienti da differenti culture di danza , disposti a confrontarsi con la danza contemporanea, in stretta relazione con le linee principali di ricerca della Compagnia: Djamila Henni Chebra (danze nord-africane e danza orientale-egiziana), Heladi Cheriffa (danze nord-africane), Nuria Sala Grau (danza Bharata Natyam indiana), Georges Momboye (danza africana).

    attività didattica e di formazione

  • Laboratorio permanente di danza contemporanea (Teatrodanza) “ Per una danza di idee”

    Dal 1987 la Compagnia realizza un laboratorio permanente, dal titolo “Per una danza di idee. Tecnica e improvvisazione”, diretto da Flavia Bucciero. In quest’ambito, nel corso degli anni, si sono formati numerosi danzatori, alcuni dei quali hanno lavorato nelle produzioni della Compagnia Movimentoinactor Teatrodanza.

    Principali tematiche del laboratorio:

    Il corpo: le parti e il tutto

    Il respiro: soffio del movimento

    Lo spazio: movimento e geometrie

    Il tempo: ritmo e continuità

    L’energia: intensità e flusso

    La qualità del movimento

    I segni delle danze mediterranee

    I principi dinamici

    La parola generata dal respiro

    attività didattica e di formazione

  • I disegni di Pardo Kickhöffel

    Pardo Kickhöffel dal 2002 collabora con Movimentoinactor Teatrodanza, realizzando una sorta di “reportage” pittorico sugli spettacoli della Compagnia. Pardo assiste alle prove e velocemente realizza, su differenti supporti, numerosi schizzi e disegni, che si trasformano successivamente in veri e propri dipinti e opere, attraverso l’utilizzo di diverse tecniche e la sua speciale visionarietà , capace di fermare in un istante, oltre al segno dell’evolversi della danza, la motivazione interpretativa e profonda di ciascun gesto

    I disegni di Pardo Kickhöffel media