Chi Siamo

La Direttrice Artistica

Flavia Bucciero , danzatrice, coreografa, danzaterapeuta, direttrice artistica della Compagnia Movimentoinactor Teatrodanza. Inizia lo studio del teatro, del mimo e della danza a Napoli, sua città di origine, dove lavora con compagnie di teatro e mimo. E’ allieva presso il centro Perhaps, di assistenti di J.Lecocq e di M. Marceau; studia con gli attori del gruppo polacco Akademia Ruchu. Si laurea presso l’ Università di Napoli con una tesi su Antonin Artaud. Trasferitasi a Parigi, segue corsi di mimo corporeo presso l’Ecole de Mime di Etienne Decroux; di danza espressionista con C. Trouillas ( danzatore del Tanztheater di Pina Bausch ed egli stesso coreografo), di danza Buto giapponese con Ko Muroboushi. Ha seguito numerosi seminari con danzatori e coreografi, fra i quali: Dominique Dupuy , Didier Theron, la danzatrice e coreografa di danza Buto Carlotta Ikeda, con i coreografi israeliani Amos Hetz, Rami Be’er, con Lia Robatto. Ha svolto studi sulle danze etniche, soffermandosi su quelle dell’area mediterranea e orientale: tammurriate, danza greca presso la scuola di Nely Dimoglou a Rodi; danza spagnola con Elena Villar e Carmen Fuentes in Italia; danze arabe con Djamila Henni Chebra , danza egiziana orientale con Mohamed Reda a Parigi, danze orientali e nord-africane con Elhadi Cheriffa, danza indiana Bharata Natyam con Nuria Sala Grau Consegue l’idoneità come assistente alla regia durante le selezioni del Laboratorio Lirico di Alessandria. Ha realizzato collaborazioni presso la sede RAI di Napoli per l’ideazione e realizzazione di coreografie. Nel 1987 fonda, a Pisa, la compagnia di teatrodanza Movimentoinactor, di cui è la direttrice artistica. Cura la preparazione didattica dei danzatori e le coreografie degli spettacoli della compagnia. Per questa ha realizzato quaranta coreografie. Ha interpretato ruoli e curato coreografie in spettacoli di altre compagnie. Hanno realizzato la parte musicale per le sue coreografie, musicisti nell’ambito della musica jazz e di improvvisazione, come Eugenio Colombo (con cui dal 1998 collabora ininterrottamente) , Giovanni Canale, Paolo Fresu, Furio Di Castri, Pierre Marcault, Pietro Tonolo, Martin Mayes, Michele Rabbia, Carlo Rizzo; nell’ambito della musica classico-contemporanea: Alfonso Belfiore, Claudio Proietti, Daniel Rivera, Riccardo Vaglini. Ha conseguito il diploma in danzaterapia, in seguito alla frequenza della Scuola di formazione diretta dalla coreografa e danzaterapeuta argentina Maria Fux, dove è stata allieva principalmente della stessa Fux , di Lilia Bertelli (coreografa e danzaterapeuta) , Fiorella Cappelli (musicista e musicoterapeuta). Attualmente è iscritta all’albo APID (associazione professionale italiana dei danzamovimentoterapeuti). Nell’ambito della formazione in danzaterapia, studia, fra gli altri, con i danzatori della Compagnia inglese Can Do Co., con Paola De Vera D’Aragona, con France Schott Billmann. Conduce laboratori di danza contemporanea (teatrodanza) e danzaterapia.

Ha collaborato , tenendo corsi e creando coreografie per i danzatori del New Music and Dance Ensemble della New York University (diretto per la danza da Douglas Dunn) , durante i loro stages estivi in Pisa. Collabora con il Teatro Verdi di Pisa per la programmazione degli spettacoli delle rassegne di danza (in particolare per le danze di altre culture) , per le attività collaterali di incontri, conferenze, convegni , in collaborazione con docenti dell’Università di Pisa (facoltà di Lettere e Filosofia, facoltà di Storia delle Arti e CMT: cinema, musica, teatro), per le attività di didattica della danza e di aggiornamento degli insegnanti nelle scuole, per la costruzione di produzioni di danza pensate per i bambini e le giovani generazioni. Dal 1999 cura la parte relativa alla danza dei laboratori di interazione dei linguaggi dell’espressione artistica (danza, musica, arti pittoriche, plastiche, video, fotografia), per gli allievi dell’Istituto d’Arte di Pisa F. Russoli, investigando i rapporti fra danza e arti visive e pittoriche, in collaborazione con i docenti dell’Istituto, nell’ambito delle attività curricolari. Nel 2000 firma per la Compagnia Movimentoinactor una convenzione di residenza coreografica presso il Teatro di Pisa.

Realizza le coreografie originali dell’Opera Turandot (regia Daniele De Plano, scenografia Pietro Cascella, danzatori/compagnia Movimentoinactor) presentata in prima il 31 luglio 2004 per il 50° Festival Pucciniano di Torre del Lago (Lu). Le gigantografie della sua coreografia per l’Opera Turandot sono esposte, in un allestimento artistico, da giugno 2005 presso l’Aeroporto di Pisa.

Il Percorso di Ricerca della Compagnia Movimentoinactor Teatrodanza

Le linee direttrici lungo le quali si sviluppa il lavoro artistico del Movimentoinactor nel campo della danza, riguardano la ricerca sul rapporto tra movimento e musica dal vivo nell’ambito di diversi generi musicali (musica jazz e d’improvvisazione, musica contemporanea, barocca, etnica). Ogni volta, a seconda dei musicisti e dell’ambito musicale a cui appartengono, il rapporto danza-musica è stato riprogettato, individuando nuove modalità di relazione e nuove strutture, al fine di realizzare un incontro, sempre originale, in cui nessuno dei due elementi (musica e danza) fosse succube rispetto all’altro, ma ognuno esplorasse la natura più intima e profonda dell’altro. Le produzioni del Movimentoinactor si sono , quindi, caratterizzate per la composizione musicale originale realizzata da musicisti di rilievo nazionale e internazionale con cui si è attuato uno stretto rapporto di costruzione musica-danza Altra linea conduttrice dell’attività di creazione del Movimentoinactor riguarda l’analisi della gestualità delle danze del mediterraneo e orientali (arabe, spagnola, greca, indiana , ecc…) e delle relazioni stilistiche e coreografiche che possono realizzarsi con la danza contemporanea, al fine di agganciarsi ad una cultura comune gestuale dell’area mediterranea e nello stesso tempo per individuare uno stile originale del creare danza. L’ipotesi su cui si basa tale ricerca è che, rappresentando il bacino mediterraneo un’area dove si sono stratificati nel tempo simbologie e atteggiamenti di vita, spesso assai simili, anche i segni, i ritmi, i significati della danza possono essere ricondotti ad un’origine arcaica comune che oggi ancora si rivela in alcune feste popolari. Tale patrimonio può diventare qualcosa di vivo e pulsante se mediato e ricondotto alle esplorazioni spazio-temporali della danza contemporanea e, nello stesso tempo, può essere strumento per ritrovare un’ identità italiana. Dal 1999 la Compagnia ha iniziato una linea parallela (rispetto a quella per un pubblico adulto) di produzioni, dedicata, in maniera particolare, ai bambini e alle giovani generazioni. Dalle sue origini, la Compagnia ha prodotto più di quaranta coreografie

Nell’aprile 2000 il Movimentoinactor e il Teatro Verdi di Pisa, di intesa con l’Amministrazione Comunale di Pisa, stabiliscono una convenzione di residenza coreografica , che prevede un rapporto prioritario fra le attività della compagnia e quelle che il Teatro realizza nel campo della danza (formazione del pubblico , programmazione, attività didattica, attività di produzioni di danza per i bambini e le giovani generazioni). La convenzione prevede, altresì, uno speciale riferimento alla valorizzazione delle culture etniche e del rapporto fra danze del mediterraneo e danza contemporanea.

La Compagnia realizza laboratori di danza nelle scuole di ogni ordine e grado (dalle scuole dell’infanzia alle superiori)

La Compagnia ha realizzato numerosi progetti di integrazione culturale e progetti, nel campo della danzamovimentoterapia sul disagio psichico, sociale, generazionale

La Compagnia è cofondatrice nel 2009 del Consorzio CON.COR.D.A. Consorzio Coreografi Danza d’Autore

“… Non esiste una danza di ricerca ed una danza di tradizione. Esiste la danza tout court. E la danza ha qualcosa da dire agli uomini e alle donne dei nostri tempi solo se vive di un reale moto che la metta in contatto col mondo circostante e le idee, gli umori, le emozioni che lo penetrano, altrimenti la danza è museo” Movimentoinactor.

Danzatori nell’ambito delle produzioni della Compagnia:

Eva Berti, Flavia Bucciero, Valeria Carrassa, Franco Corsi, Sabrina Davini, Leonardo Diana, Gaia Eboli, Chiara Fiaschi, Federico Filippi, Eleonora Gianni, Ignazio Nurra, Andrea Omezzolli, Alessandra Pugliese, Emmanuelle Ricco, Giancarlo Sciascia, ecc…

Musicisti nell’ambito delle produzioni della Compagnia:

Stefano Agostini, Alfonso Belfiore, Giovanni Canale, Eugenio Colombo, Paolo Fresu, Carlo Ipata, Massimo Lauricella, Giovanni Maier, Claudio Proietti, Daniel Rivera, Carlo Rizzo, Riccardo Vaglini, ecc…

Collaboratori della direttrice artistica: Ignazio Nurra, Alessandra Pugliese

Danzatori solisti della Compagnia: Franco Corsi, Cristian Ponzi