torna alle news

FESTIVAL NAVIGARTE 2020 X EDIZIONE SPECIALE LA RIPARTENZA

17 Ottobre 2020 Attività

NAVIGARTE 2020 . X EDIZIONE SPECIALE LA RIPARTENZA NavigAzioni fra danza, musica, arti visive alla Porta del Mar

Giunge alla X edizione NavigArte, il festival internazionale di danza, musica, arti visive alla Porta del Mar. Nato nel 2011 , è sostenuto dalla Regione Toscana, dalla Fondazione Pisa, dal Comune di Pisa, di UniCoopFI e può contare su prestigiose collaborazioni: la Fondazione Cerratelli, , l’Università di Pisa, il Teatro Nuovo di Pisa, R.A.T. Il Festival di quest’anno rappresenta un’edizione speciale per diversi motivi. Perché questo è il decimo anno del nostro particolarissimo Festival che ha portato a Pisa artisti e compagnie di rilevo nazionale e internazionale, in particolare, nell’ambito della danza (anche quest’anno avremo una prestigiosa Compagnia ospite straniera, la Proart di Brno-Repubblica Ceca) in aree considerate marginali e periferiche come il quartiere di Porta a mare e la zona della Stazione di Pisa. E soprattutto è un’edizione speciale, perché anche se in condizioni particolarmente difficili, ripartiamo, offrendo al pubblico una vasta gamma di spettacoli trasversali fra danza, teatro, musica, video , diretti sia al pubblico adulto che al pubblico di bambini e giovani. Lo facciamo in modo da garantire il massimo della sicurezza ai nostri spettatori nel rispetto delle normative anti Covid 19 regionali e nazionali che troverete illustrate nel pieghevole. Pensiamo, così, di poter svolgere un servizio alla città e ai cittadini che, dopo un lungo periodo di lockdown, possano ritornare a rincontrarsi, a riflettere, attraverso lo spettacolo, sulle tematiche più attuali del momento, come la sostenibilità ambientale, la dipendenza da internet, il rapporto tra virtuale e reale, sulle ferite che il Covid 19 ha aperto nelle nostre vite e nelle nostre coscienze. Perché possano tornare i bambini e le famiglie a divertirsi e a rimanere affascinati dalle storie e dalle favole danzate. Tutto questo nel massimo della sicurezza Lo facciamo , proponendo assoli o spettacoli con ridotte formazioni di artisti , per la maggior parte non più lunghi di 30’, in modo che possa essere sostenibile per il pubblico assistervi, mantenendo la mascherina , anche per tutta la durata. Lo facciamo privilegiando come luogo di rappresentazione la nostra sede Teatri di Danza e delle Arti, luogo agile, trasparente, di facile e immediata accessibilità e deflusso per il pubblico , munito di tante aperture che ci consentiranno una veloce areazione, con ampio parcheggio gratuito nelle immediate vicinanze. Lo facciamo affiancando alla fruizione dal vivo degli spettacoli, anche la fruizione di prodotti video on line. A TUTTI VOI E NOI AUGURIAMO GIOIOSA E RISPETTOSA RIPARTENZA ! Flavia Bucciero (la direttrice artistica)

Il Programma

17 /10/2020 - h. 20:30 e h. 21:30 Teatri di Danza e delle Arti-Corte Sanac 97-98-Pisa EGRIBIANCO DANZA- Torino (QUARTETTO) PER LA FINE DEL TEMPO Coreografia Raphael Bianco Ispirato all’omonima partitura di Olivier Messiaen, la parola quartetto rimane però fra parentesi poiché questo lavoro coreografico si rimodula a seconda degli spazi e può espandersi come restringersi a seconda delle necessità e delle possibilità logistiche sia in termini di spazio che di numero di danzatori, grazie alla sua struttura coreografica : una scrittura aperta alle circostanze. I personaggi fluttuano ognuno su una propria isola, preparano in solitudine il proprio corpo per affrontare gli altri, a dovuta distanza, nella misteriosa e affascinante impossibilità di toccarsi. I danzatori rendono il Quartetto per la fine del tempo un lavoro coreografico che vuole abbattere barriere e affermare il valore della danza anche mutilata e limitata nella sua libertà. In questo spettacolo al Quartetto di Messiaen vengono accostati alcuni brevi brani cameristici di Ezio Bosso, pianista e compositore di profonda sensibilità e umanità recentemente scomparso

23 /10/ 2020 - h. 20:30 e h. 21:30 Teatri di Danza e delle Arti-Corte Sanac 97-98-Pisa MANDALA DANCE COMPANY-Ladispoli (RM) HH_HOMO HUMUS Concept, Coreografia e Regia Paola Sorressa HH_Homo Humus E’ una produzione multimediale sull’attuale tema dei danni climatici causati dall’inquinamento ambientale a mano dell’uomo ed dall’ecces-sivo sfruttamento delle risorse del nostro pianeta. Consapevole dell’immensa bellezza della Terra che ci ospita, HH_Ho-mo Humus vuole lanciare un messaggio di sensibilizzazione affinché proprio dall’uomo parta la volontà di cambiamento per una nuova rinascita.

25 /10/2020 - h. 17 Teatro Nuovo- Piazza della Stazione-Pisa Con.Cor.D.A./Movimentoinactor Spettacolo particolarmente adatto a bambini e ragazzi . Liberamente ispirato ai racconti dello scrittore del Mali Amadou Hampaté Ba. GAZELA, LA ZIA AKIMA E LO SPIRITO DELLA SAGGEZZA
Regia e Coreografia Flavia Bucciero Gazela, così chiamata perché agile e veloce come una Gazzella è una giovane ragazza che vive in un villaggio africano . Una notte le appare in sogno la vecchia zia Akima che l’ha cresciuta nei suoi primi anni di vita e che abita in un villaggio lontano. Le chiede di venirla a trovare perché si sente prossima alla morte. Gazela saluta i suoi genitori e parte. Attraverserà deserti e villaggi e durante il suo viaggio incontrerà alcuni animali molto particolari: il camaleonte, il pipistrello, lo scorpione, l’otarda ognuno di loro ha un segreto da rivelarle, segni e significati interpretabili ciascuno per un significato diurno e un altro notturno, uno positivo e l’altro negativo…come le rivelerà, alla fine, lo spirito della Saggezza della zia Akima

30 /10/ 2020 - h. 21 Teatri di Danza e delle Arti-Corte Sanac 97-98-Pisa CHILLE DELLA BALANZA-Firenze C’ERA UNA VOLTA IL MANICOMIO ? Di Claudio Ascoli, con Claudio Ascoli e Sissi Abbondanza E’ questa un’edizione nuova e speciale dello spettacolo culto dei Chille nato oltre vent’anni fa e che ad oggi ha superato le 600 repliche e i 60.000 spettatori. L’attore-regista partenopeo non si è certamente arreso davanti al Covid-19, anzi questo ha aperto nuovi orizzonti, stimolato singolari, amaramente divertenti momenti di confronto tra la realtà manicomiale di un tempo e l’oggi. Sopravvivere e Vivere allora come adesso spesso erano alternativi tra loro. Tanti i possibili punti in comune che prenderanno così vita nel nuovo racconto di Ascoli: l’assenza della Persona, il dominio del numero, la morte nascosta, il potere assoluto dei “tecnici”.

31 /10/ 2020 –h. 20:30 e h. 21:30 Teatri di Danza e delle Arti-Corte Sanac 97-98-Pisa ASMED/BALLETTO DI SARDEGNA-Cagliari SATURA…SI (h.20:30); WELCOME TU ITALY (h.21:30) Concept Regia e Coreografia Luca Castellano e Sara Pischedda Satura…Si è uno spettacolo che vuole rispecchiare e al contempo indagare la società odierna, così assuefatta dai media e, più in generale, dalla tecnologia. Una tecnologia fatta di televisione, di smartphone, di social network che sembrano dettare legge sulla nostra quotidianità, una tecnologia che ci condiziona, che influenza i nostri rapporti e il nostro modo di agire, che ci omologa. Welcome TU Italy si concentra sulla visione che lo straniero ha del nostro Paese, sui luoghi comuni, sulle tradizioni, su quello che in qualche modo, nel bene o nel male, ci ha reso i più popolari, derisi ma anche apprezzati dal resto del mondo. La performance nasce come un viaggio nel tempo e nello spazio.

06 /11/2020 -h. 19, h.20 , h. 21, h. 22 Teatri di Danza e delle Arti-Corte Sanac 97-98-Pisa PROART-Brno (Repubblica Ceca) BLATNÝ (h. 19 e h. 21) Coreografia e Danza Martin Dvo?ák L’assolo di Blatný è incentrato sulle poesie di Ivan Blatný (poeta ceco dissidente) traendo ispirazione dalla sua poesia o dalla parola parlata come strumento per condividere emozioni ed evocare immagini. Lo spettacolo è fatto di parola, musica,movimento e della la loro reciproca ispirazione e interazione. Con.Cor.D.A./Movimentoinactor-Pisa LA NONA. Quel che resta di noi e della terra (h.20 e h.22) Ideazione e Coreografia Flavia Bucciero con Pauline Manfredi ed Elisa Paini (assistente alla coreografia) Il 2020 è l’anno del 250° anniversario dalla nascita di Beethoven, ma è anche l’anno che rimarrà indelebile nella memoria e nella coscienza di tutti gli abitanti della terra per essere l’anno della pandemia da Covid 19. Su questa nuova sensibilità, abbiamo incontrato o meglio rincontrato la Nona Sinfonia : un oceano sinfonico dalla natura imprevedibile ma estremamente affascinante. L’intento della musica di Beethoven è quello di cercare di saldare quella frattura tra genere umano e Natura, che ha rotto l’armonia delle origini . La mancanza di armonia genera malattia e morte. Questo tema , evidente già dalle prime note, è estremamente attuale. Nulla può tornare com’era in origine, ma tutto deve necessariamente trasformarsi in qualcosa di diverso, di più evoluto sia nelle relazioni uomo natura , sia in quelle tra gli uomini, in un tutto inscindibile.

13 /11/ 2020 –h. 20:30 e h. 21:30 Teatri di Danza e delle Arti-Corte Sanac 97-98-Pisa BORDERLINE DANZA-Salerno DEPENDESPORTS Coreografia e Danza Antonio Formisano, Luigi Aruta (assistente alla creazione) DependEsports è un progetto coreografico che nasce dalla necessità di raccontare uno spaccato esperienziale dell’autore: la dipendenza da videogames. La volontà è proporre una visione della realtà virtuale, specificamente quella degli Esports, considerata per nerd o accompagnata da pregiudizi prevalentemente negativi nella visione massmediatica. Generatori di tendenze patologiche negli adolescenti, gli Esports sono un fenomeno in espansione mondiale di grande impatto sociale, dalle potenzialità ancora del tutto inesplorate. DependEsports, si colloca al confine tra il benessere e il malessere derivato dall’uso dei videogames

21 /11/ 2020 –h. 20:30 e h. 21:30 Teatri di Danza e delle Arti-Corte Sanac 97-98-Pisa KAIROS-Camino al Tagliamento (UD) SIMONA PERRELLA-Napoli CON.COR.D.A.-Pisa QUADERNO ITALIANO DI CANZONI GRECHE Ideazione ed esecuzione dal vivo al pianoforte di Riccardo Vaglini. Coreografie Con.Cor.D.A. (h.20:30) Un quaderno italiano di canzoni greche è un omaggio alla Grecia e alla parte materna delle origini del pianista e copositore Vaglini. Si tratta di un concerto per pianoforte solo, con un programma originale. L’ideatore del progetto ha, infatti, inviato una trentina di melodie di canzoni popolari greche ad altrettanti compositori e compositrici italiani, chiedendo di darne una versione pianistica libera e personale Lo spettacolo, che non intende operare incursioni nell’etnomusicologia né tantomeno nella cosiddetta Ethno- e World Music, ma appunto soltanto far riflettere sulle radici culturali di un patrimonio ancora vitale e insostituibile per tutta la cittadinanza europea. Eseguito solitamente in forma di concerto sarà arricchito da una parte coreografica a cura di Con.Cor.D.A./Movimentoinactor Presentazione in prima assoluta del Video LA PELLE DELL’ACQUA. IMPRONTE TRA MARE E TERRA Concept Regia, Performer Simona Perrella , Realizzazione video Andrea Arionte Musiche Giovanna Dongu, Francesco Zorzini, (h. 21:30) Il lavoro, nato grazie al contributo del progetto “Artisti nei Territori/Consorzio Coreografi Danza d’Autore”, con il sostegno di Regione Toscana e MiBACT è una riflessione sull’acqua ed i suoi stati metamorfici trasparenti e nascosti. Il mare è un ponte, è una strada, è un luogo di trasmissione di materie e di pensieri.

22 /11/2020 - h. 17 Teatro Nuovo- Piazza della Stazione-Pisa Con.Cor.D.A./Movimentoinactor Spettacolo adatto a tutti i pubblici PINOCCHIO GAME -Regia e coreografia Flavia Bucciero Musica originale Antonio Ferdinando Di Stefano Immagini video Valerio Ciminelli Rap finale Davide Sereni contributi vocali Chiara Pastorino La storia riletta dalla coreografa Flavia Bucciero, ribalta il rapporto bambino/burattino nel mondo. Un bambino, Pinocchio, nostro contemporaneo, viene risucchiato dal computer mentre sta giocando a un videogame. Entra così in una realtà di burattini, in cui lui stesso è burattino tra burattini, manipolato inconsapevolmente in una realtà virtuale. Si succedono personaggi divenuti ormai simbolici per l’immaginario universale: il grillo parlante, la fatina, mangiafuoco, il gatto e la volpe, lucignolo e tanti altri, ognuno portatore di una sua morale o antimorale . Come ogni bravo pinocchio contemporaneo attraverserà molte disavventure, fino ad uscirne, ritornando finalmente bambino. Lo stile inconfondibile dei videoartisti Massimiliano Siccardi e Valerio Ciminelli, che firmano la messa in scena visiva dello spettacolo si concretizza qui nella materializzazione di un inconscio visivo, stratificazione di segni suscitati dal racconto di Collodi. La musica che usa sia sonorità elettroniche, sia di musica strumentale è costruita in maniera originale dal musicista e compositore Antonio Ferdinando Di Stefano

QUEST’ANNO, CON NOSTRO GRANDE RAMMARICO, GLI INCONTRI TRA ARTISTI E PUBBLICO “A TU PER TU” DOPO SPETTACOLO NON VERRANNO EFFETTUATI NEL RISPETTO DELLA NORMATIVA ANTICOVID 19. PER LO STESSO MOTIVO NON VERRA’ EFFETTUATO IL CONCORSO COREOGRAFICO NAVIGARTE

PRECAUZIONI ANTI COVID 19 PER LA SICUREZZA DEGLI SPETTATORI I posti, disponibili in misura ridotta nel rispetto della normativa anti Covid regionale e nazionale , sono prenotabili scrivendo a navigarte.info@gmail.com. Il pagamento avverrà direttamente in Teatro, attenendosi al distanziamento in fila di almeno un metro di distanza e indossando la mascherina, almeno chirurgica. Data la durata degli spettacoli non superiore ai 30’ (escluso gli spettacoli “C’era una volta il manicomio ?” 50’ che verrà effettuato in parte all’aperto, “Gazela , la zia Akima e lo spirito della Saggezza” 40’, “Pinocchio Game” 47’) è sostenibile e consigliato assistere agli spettacoli con la mascherina. Gli artisti interpreti avranno una distanza non inferiore a mt.2 dagli spettatori All’ingresso in Teatro sarà richiesta l’igienizzazione delle mani tramite apposito gel disinfettante e verrà misurata la temperatura. Ingresso e uscita verranno effettuati in maniera scaglionata e attraverso due percorsi diversi. Tra uno spettacolo e l’altro, anche nell’ambito della stessa serata, verrà effettuata l’ igienizzazione dei posti e il locale verrà areato. In caso di utilizzo dei servizi igienici verrà effettuata ogni volta l’igienizzazione. Tutti i nostri operatori e artisti sono monitorati quotidianamente.

BIGLIETTI

Intero €5 (Teatri di Danza e delle Arti) € 8 (Teatro Nuovo)

Ridotto* € 3 (Teatri di Danza e delle Arti) € 6 (Teatro Nuovo, bambini )

  • (studenti universitari, soci coop, residenti quartiere Porta a mare - Cep - Barbaricina, bambini, studenti scuole di danza, musica e teatro )

Direzione Artistica: Flavia Bucciero Ufficio Stampa : Natascia Maesi Service Luci e Audio: Luciano Spera

INFO E PRENOTAZIONI Teatri di Danza e delle Arti - Corte Sanac 97/98 - Pisa (+39) 050 501463 –navigarte.info@gmail.com

Per gli spettacoli del 25 ottobre e del 22 novembre al Teatro Nuovo di Pisa : cell. 392 323 3535 acquisto biglietti on line: https://www.ciaotickets.com/biglietti/gazela-la-zia-achima-e-lo-spirito-della-saggezza (25 ottobre) https://www.ciaotickets.com/biglietti/pinocchio-game-pisa (22 novembre)

www.movimentoinactor

torna alle news