ME PAREVA ‘NA FAVOLA

Loading...

Ideazione, coreografia e interpretazione:  Leila Ghiabbi

Collaborazione artistica: Flavia Bucciero

Disegno Luci: Riccardo Tonelli

 Consorzio Coreografi Danza d’Autore – Movimentoinactor Teatrodanza

con il sostegno del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali (Progetto Speciale 2019) e  Regione Toscana

Lo spettacolo “me pareva ‘na favola…” ha come tema una riflessione contro la violenza domestica sulle donne, realizzata attraverso il linguaggio del teatrodanza. Una relazione , vissuta dalla donna come concretizzazione di una favola, di un sogno con relativo “principe azzurro”, rapidamente  si trasforma, rivelando il lato oscuro di una passione che diviene  volontà di possesso, sopraffazione, violenza da parte dell’uomo. La donna rivive, attraverso la sua immaginazione, le diverse fasi di  un rapporto, ormai deteriorato, per prenderne pienamente coscienza ed esplodere, alla fine, in un grido di liberazione.

Il corpo è luogo privilegiato e fragile in cui le emozioni si manifestano, interagendo con il mondo esterno. Quando la pelle viene violata e ferita, la parola diventa strumento di sutura. Superare il silenzio è il primo passo coraggioso per creare i presupposti per  nuove condizioni di vita. 

Lo spettacolo rappresenta l’evoluzione di un lavoro nato come work in progress nell’ottobre e novembre del  2018, nell’ambito della residenza artistica di Leila Ghiabbi  per il  progetto “Artisti nei territori” di MiBAC e Regione Toscana presso Teatri di Danza e delle Arti di Pisa e il Teatro Comunale di Fauglia.