Aurora The World Wide Interactive Journal

“DUETTI SULL’IDENTITA’ – Mozartanz-Le Sorelle-Satie-Le Serve”

“…Lo spettacolo è incentrato in modo originale, profondo, ma non certo senza una nota di ironia sul tema dell’identità: si compongono così scenari in cui l’incertezza, la tensione e la fragilità dell’io danno vita alle più svariate possibilità di azione e reazione, creando un incredibile gioco delle parti senza soluzione (…) “Mozartanz-Le Sorelle” (…) presenta i contrasti e le contraddizioni del rapporto fra due sorelle che non potrà risolversi in altro modo se non con l’intervento di una figura super partes, la madre. E’ invece nel secondo episodio “Satie-Le Serve”_ispirato liberamente a “Le Serve” di J. Genet- che si inscena un vero e proprio gioco degli specchi, in cui le protagoniste vivono un vortice di scambi, sovrapposizioni ma anche ritualità e ossessione. Un’atmosfera a tratti “noir” in cui le due protagoniste, private anche dela propria sessualitrà- sono due uomini infatti a vestirne i panni- conducono attraverso un crescendo emotivo, divise tra il desiderio di emulare e il desiderio di distruggere la padrona (…) ma contemporaneamente intrecciandosi nel reciproco scambio delle loro stesse identità.. Sulle note a volte ironiche a volte tragiche e inquietanti, a volte morbide e sinuose della drammaturgia musicale di Satie sono i ballerini Franco corsi, Cristian Ponzi e Flavia Bucciero a districare questa complkessa vicenda di atmosfere e umori (…) completando uno spaccato di danza contemporanea in puro stile teatro-danza di cui la compagnia Movimentoinactor è maestra…“

Eleonora Valorz, Aurora The World Wide Interactive Journal, 18 Aprile 2011